A dental professional wearing safety PPE gear and white lab coat smiling compassionately

Carie

La carie dentale è una malattia progressiva in cui gli acidi prodotti dai batteri della placca indeboliscono e distruggono lo smalto dentale. Conosciuta anche come carie dentale, la carie inizia con un'eccessiva demineralizzazione dello smalto e può portare a una cavità dentale, o un buco nel dente, con l'eventuale perdita dei denti. Nonostante sia possibile prevenirla, la carie è la malattia più diffusa in tutto il mondo.

  • Eziologia, cause e sintomi

    Alcuni batteri orali producono acidi che distruggono e rimuovono i minerali del dente (demineralizzazione).

    Questo processo indebolisce lo smalto, ma la saliva aiuta a ripristinare i minerali persi e a rafforzare il dente (rimineralizzazione). Nei soggetti con una dieta ricca di zuccheri e / o una igiene orale inadeguata, i batteri possono accumularsi sulla superficie dei denti formando uno strato appiccicoso chiamato placca. Quando esposti ai carboidrati, i batteri della placca demineralizzano continuamente lo smalto, superando la nostra capacità di remineralizzazione. Si verifica una netta perdita di minerali, che porta alla distruzione dello smalto.

    La carie allo stadio iniziale si presenta come una macchia bianca, o lesione cariosa iniziale, subito sotto la superficie del dente. Solo, quando la lesione perfora la superficie dello smalto, provoca una cavità nel dente. Con il progredire della carie, la cavità può raggiungere la dentina e, successivamente, la polpa. Ciò può causare un forte dolore al paziente e alla fine può portare alla perdita dei denti o all'ascesso.

    Una lesione cariosa può formarsi ovunque sul dente, ma è più facile che si verifichi sulle superfici masticatorie (carie occlusale), negli spazi interdentali (carie interprossimale) o lungo il margine gengivale. Nei pazienti con radici dentali esposte, la carie è particolarmente pericolosa, poiché sulla dentina la carie progredisce molto più rapidamente (carie radicolare) ed è più difficile da controllare.

    La carie dentale è la malattia orale più diffusa in tutto il mondo, colpendo sia adulti che bambini. Si stima che 2,3 miliardi di persone presentino carie dei denti permanenti e 530 milioni di bambini abbiano carie dei denti decidui.

    Chiunque può soffrire di carie. Efficaci programmi di prevenzione hanno ottentuto una notevole riduzione delle carie durante la prima infanzia. In molte aree d'Europa, la carie si riscontra in una minoranza di bambini, spesso associata alle loro condizioni socio-economiche e alle conoscenze sulla salute orale dei loro genitori (suzione costante del biberon durante la notte). Nonostante i risultati raggiunti con la prevenzione durante l'infanzia, la maggior parte delle persone soffre ancora di carie durante l'età adulta quando le azioni preventive sono ridotte o si verificano nuovi fattori di rischio, come:

    • Scarsa igiene orale
    • Aumento del consumo di carboidrati
    • Spuntini frequenti
    • Xerostomia (secchezza delle fauci)
    • Radiazione alla testa e al collo (trattamento oncologico)
    • PUFAs (polpa esposta, ulcerazione, fistole, ascessi)
  • Impatto sulla qualità della vita dei pazienti

    Close-up of young female having her teeth examinated

    Nelle prime fasi della carie, è improbabile che il paziente sappia di avere una lesione cariosa incipiente a meno che non venga informato dal proprio dentista. Tuttavia, con il progredire della carie, il paziente sperimenterà sintomi sempre più dolorosi.

    Quando la cavità raggiunge la dentina del dente, il paziente probabilmente avvertirà un certo grado di dolore e / o sensibilità dentale. Se la cavità raggiunge la polpa o insorge un ascesso, è probabile che il paziente provi un forte dolore.

    Il dolore della carie dentale può essere emotivamente angosciante e può rendere più difficile parlare, mangiare o dormire. In caso di carie o perdita dei denti visibili, ad es. carie dei denti anteriori, il paziente può anche andare in contro a problematiche riguardanti la fiducia in se stesso e l'autostima.

    Il trattamento della carie in fase avanzata, come la cura canalare o l'estrazione, può essere doloroso e traumatico per il paziente. La carie è spesso associata ad altre complicanze dentali che richiedono un trattamento aggiuntivo, come la gengivite e la parodontite.

    Sebbene le cure dentistiche convenzionate possano supportare il costo del trattamento della carie, esse copriranno solo il trattamento restaurativo in determinate circostanze. I pazienti con carie che desiderano correggere danni estesi o sostituire i denti persi potrebbero non essere in grado di farlo a causa del costo elevato.

  • Prevenzione, gestione e trattamento

    La carie può essere prevenuta seguendo una dieta che riduca al minimo il consumo di zuccheri e gli spuntini e attuando una buona igiene orale. Spazzolare i denti due volte al giorno con un dentifricio al fluoro e pulire gli spazi interdentali con filo interdentale o scovolini può prevenire la formazione di placca che causa la carie.

    Dopo più di 50 anni, i dentifrici contenenti fluoro sono ancora il gold standard per la prevenzione della carie. Molti studi indipendenti hanno dimostrato essere efficaci e sicuri e ci hanno aiutato ad ottenere la massima riduzione delle carie negli ultimi decenni. Le tecnologie emergenti ci aiuteranno ad aumentare ulteriormente l'efficacia dei dentifrici al fluoro, ad esempio attraverso l'effetto pre-biotico dell'arginina.

    Se la carie viene diagnosticata in una fase iniziale, può essere fermata e persino invertita. Nei pazienti con basso rischio di carie, un modesto cambiamento nel loro comportamento e il miglioramento delle loro abitudini di igiene orale possono spostare l'equilibrio verso una maggiore remineralizzazione e quindi invertire il danno fatto.

    Nei pazienti con un aumentato rischio di progressione della carie, potrebbe essere necessario un intervento di maggiore entità. Sono disponibili diversi trattamenti ad alto contenuto di fluoro che possono aiutare i tuoi pazienti nel ridurre il rischio di carie fino a quando i fattori di rischio sottostanti non possono essere modificati:

    • Le vernici al fluoro possono essere applicate in studio, anche nei bambini piccoli, per contrastare il rischio di carie e aiutare a rimineralizzare delle lesioni cariose iniziali esistenti senza ulteriore fatica da parte del paziente.
    • Per i pazienti con una buona compliance, i dentifrici ad alto contenuto di fluoro con 2800 e 5000 ppm di fluoro da utilizzare a casa invece del normale dentifricio offrono una maggiore prevenzione della carie rispetto ad un normale dentifricio.
    • Specifici collutori rappresentano soluzioni aggiuntive per gestire efficacemente l'aumentato rischio di carie.

    Una volta che una lesione è progredita in una cavità, il danno allo smalto non può essere riparato naturalmente. Smalto e / o dentina cariati devono essere rimossi e la cavità riempita. Se la cavità ha raggiunto la polpa, di solito è necessario un trattamento canalare o un'estrazione.

     

Prodotti

Water droplet with cups inside on a red background

 

 

Vedi altro

Materiali

Water droplet with cups inside on a red background

 

 

Vedi altro

Educazione professionale

Water droplet with cups inside on a red background

 

 

Vedi altro