Doctor providing comfort and smiling with the patient

Diabete e salute orale: spiegare il legame

Lettura: 5 min

 

Il professionista dentale può aiutare i pazienti diabetici a comprendere le gravi conseguenze della malattia sulle loro condizioni di salute sistemiche. Questi soggetti, infatti, potrebbero non essere consapevoli del collegamento tra diabete e salute orale o del fatto che le malattie parodontali potrebbero aggravare la patologia e contribuire ad aumentare i livelli di glucosio nel sangue.

Diabete e scarse condizioni di salute orale, come sottolinea l’American Diabetes Association, sono una via a doppio senso. Di conseguenza, conoscere gli effetti della malattia sulla vita del paziente è fondamentale. Gli americani che soffrono di diabete sono circa 29 milioni e gli studi hanno dimostrato una maggiore prevalenza dei disturbi gengivali proprio nei soggetti affetti dalla malattia.

Che cosa lega il diabete a scarse condizioni di salute orale? Come sottolineare in maniera efficace l’importanza di visite dentistiche regolari e di una corretta routine di igiene orale domiciliare?

Il legame tra diabete e scarse condizioni di salute orale

Il diabete è una condizione che influisce su numerosi sistemi vitali del corpo umano. Secondo la Mayo Clinic (Stati Uniti), le complicanze della malattia includono possibili danni ai nervi, ai reni, al cuore e alla vista, oltre agli effetti negativi sulla propria capacità di guarire.

Nel caso in cui il diabete non sia controllato adeguatamente, i livelli di glucosio nella saliva potrebbero creare un ambiente favorevole alla proliferazione dei batteri, responsabili di infiammazioni croniche e infezioni alla bocca. La resistenza alle infezioni nei pazienti diabetici è più limitata e di conseguenza, le gengive sono più soggette a malattie parodontali. L’American Diabetes Association ricorda che i pazienti con livelli di zucchero nel sangue non controllati adeguatamente tendono a sviluppare malattie parodontali più frequenti e più gravi, oltre a perdere i denti più spesso dei soggetti con diabete controllato.

Allo stesso modo, come sottolinea la Diabetes Research & Wellness Foundation, la malattia parodontale placca dipendente è un’infezione batterica in grado di alzare i livelli di zucchero nel sangue.

Le complicanze orali del diabete

I pazienti diabetici possono essere più vulnerabili o presentare una maggiore incidenza di complicanze orali. In particolare, come sottolinea l’American Dental Association, possono essere soggetti a xerostomia e il ridotto flusso salivare che ne consegue può determinare una serie di problemi orali che i professionisti dentali conoscono fin troppo bene, incluso un aumentato rischio di carie dentale.

Come spiegare l’importanza di una corretta igiene orale

I pazienti diabetici hanno solitamente diversi problemi da gestire e per questa ragione, occuparsi della propria igiene orale potrebbe non essere in cima alla lista. Proprio in tal senso, il professionista dentale può fare la differenza, spiegando che prendersi cura dei propri denti consente di avere una vita migliore. I pazienti diabetici si sottopongono a frequenti visite mediche e per questa ragione, occorre mostrare comprensione nel sottolineare l’importanza di un ulteriore appuntamento regolare: quello con il professionista dentale.

Occorre poi ricordare che il processo di guarigione nei soggetti affetti da diabete è più lento e che pertanto, i tessuti gengivali potrebbero richiedere più tempo per tornare alla normalità dopo un debridement sottogengivale. Per questa ragione, è bene incoraggiarli a fare tutto il possibile per evitare la formazione di placca dentale. Altrettanto importante è insegnare loro a controllare le gengive allo specchio e a rivolgersi al proprio igienista dentale o dentista di fiducia in caso di sanguinamenti persistenti. In particolare, è necessario usare la telecamera intraorale e mostrarne le immagini per aiutarli a reperire eventuali aree problematiche. Anche sottolineare il legame tra l’aumento dei livelli di glucosio nel sangue e la malattia parodontale è importante, ricordando la necessità di avere una corretta igiene orale per prevenire l’insorgenza e la progressione di tale disturbo.

Occorre poi invitare i pazienti a spazzolare i denti almeno due volte al giorno, usando un dentifricio specifico per aiutare a prevenire i disturbi gengivali come meridol PROTEZIONE GENGIVE con fluoruro amminico e ioni stannosi, e a usare il filo interdentale e/o scovolini per la pulizia interdentale per favorire la rimozione di eventuali accumuli di batteri. In presenza di tartaro, i pazienti potrebbero avere difficoltà a spazzolare accuratamente i denti e a pulire gli spazi interdentali e per questa ragione, potrebbe essere necessario intervenire diversamente per rimuovere i suddetti depositi. I collutori possono essere utili per eliminare eventuali residui di cibo e nel caso di prodotti antibatterici, come il collutorio meridol PROTEZIONE GENGIVE con fluoruro amminico e ioni stannosi è possibile anche contribuire alla riduzione della quantità di batteri orali. Un collutorio a base di fluoruro, infine, è anche utile per una maggiore protezione contro la carie dentale.

In generale, sedute di igiene orale frequenti e una corretta routine di igiene orale quotidiana sono fondamentali per una buona salute orale dei pazienti diabetici. Altrettanto importante è aggiornarne la cartella clinica durante ogni visita, ricordandosi di annotare i farmaci in uso.

Suggerimenti utili

  • Raccomandare ai pazienti diabetici di prevedere visite dentistiche regolari al fine di tutelare la propria salute orale.
  • Sottolineare l’importanza della salute orale e del legame con il diabete.
  • Educare i pazienti in materia di igiene orale quotidiana.

Perché è importante?

I pazienti diabetici richiedono cure supplementari per le patologie dentali che potrebbero manifestarsi a causa della malattia. Livelli di glucosio nel sangue scarsamente controllati, infatti, possono contribuire all’insorgenza di disturbi gengivali o parodontiti gravi, oltre ad altri problemi di salute. Al professionista dentale spetta dunque il compito importante di informare i pazienti diabetici sul modo migliore per prendersi cura della propria bocca nella quotidianità.